Esantema

  • Tipi

Exanthema è un'eruzione cutanea che sembra macchie, papule, vescicole. Tale pigmentazione è caratteristica della maggior parte delle malattie virali infettive, spesso riscontrate con allergie ai farmaci. L'esantema improvviso si osserva con morbillo, rosolia, scarlattina. L'esantema improvviso sembra un'eruzione cutanea di varie forme e dimensioni ed è comune nei bambini. L'esantema negli adulti nella maggior parte dei casi è allergico..

I sintomi e il trattamento dipenderanno dalle specificità della malattia di base e dal suo agente causale. La malattia di base viene diagnosticata dopo un esame visivo e per stabilire la causa dell'eruzione cutanea, possono essere assegnati ulteriori studi per aiutare a chiarire il quadro completo della malattia.

La forma di eruzioni cutanee dei bambini molto raramente ha complicazioni con un trattamento tempestivo, ma le malattie infantili in età adulta sono molto più difficili e quasi sempre ci sono tutti i tipi di complicazioni sotto forma di temperature molto elevate, cicatrici sulla pelle, possono influenzare negativamente il sistema cardiovascolare.

Il trattamento consisterà in farmaci e si concentrerà sulla rimozione di infezioni o virus, sulla normalizzazione della temperatura e sull'alleviamento delle eruzioni cutanee.

Eziologia

Exanthema è un'eruzione cutanea di varie forme, dimensioni e localizzazione. Si verifica nei bambini piccoli, meno spesso negli adolescenti. Le cause della sindrome dipenderanno dal patogeno..

Le principali cause di eruzioni cutanee nei bambini sono:

  • virus dell'herpes di tipo 6 e 7;
  • enterovirus Coxsackie A, Coxsackie B;
  • malattie virali stagionali - influenza, malattie respiratorie;
  • infezioni da streptococco (streptococco beta-emolitico di gruppo A);
  • virus del morbillo;
  • reazioni allergiche ai farmaci.

Esantema ed enantema non sono la stessa cosa, quindi è necessario distinguere tra i due. Il primo colpisce la pelle esterna e la seconda patologia si riferisce alla mucosa. I disturbi infettivi e virali possono combinare queste due forme e manifestarsi separatamente o insieme.

Contrariamente ai bambini, l'esantema improvviso negli adulti è più spesso associato a una reazione allergica ai farmaci. Quando prescrivono il trattamento, ai bambini vengono costantemente prescritti antistaminici, quindi una reazione allergica è molto rara..

La causa principale di questo tipo di malattia è un sistema immunitario debole, il virus dell'herpes. Nella maggior parte dei casi, la patologia si manifesta dopo gravi infezioni respiratorie, quando il corpo è gravemente indebolito.

Classificazione

I tipi di esantema dipendono direttamente dall'agente causale della malattia di base e questo può essere un'infezione, un virus o un'allergia. Considera i principali tipi di eruzioni cutanee.

L'esantema improvviso nei bambini è di origine virale, si verifica nei bambini di età inferiore ai 5 anni. La malattia inizia con una temperatura elevata, dopo di che si trova un'eruzione simile alla rosolia sul corpo del bambino e le macchie hanno un aspetto maculopapolare. Questo tipo di malattia è assente negli adulti. Il principale agente causale è l'herpesvirus di tipo 6, che può essere trasmesso da un bambino malato a uno sano, è più comune in primavera e in autunno. La trasmissione del virus dell'herpes può verificarsi anche da adulti a bambini.

Il periodo di incubazione copre 10 giorni e la malattia può manifestarsi:

  • rinorrea;
  • linfonodi ingrossati nel collo;
  • diarrea;
  • gonfiore delle palpebre superiori;
  • enanthem in bocca.

Le eruzioni cutanee sono eruzioni rosee, maculari o maculopapolari con un colore rosa e appare un piccolo diametro fino a 3 millimetri.

L'esantema virale nei bambini si osserva dopo la maggior parte delle malattie virali, la causa può essere malattie stagionali in inverno. In estate, è più spesso associato a agenti patogeni dell'infezione da enterovirus. È caratterizzato da polimorfismo, l'eruzione cutanea ha un aspetto simile al morbillo ed è combinata con gonfiore delle palpebre, linfonodi ingrossati.

L'esantema per il morbillo è uno dei tipi di eruzioni cutanee sullo sfondo di un'infezione virale. Viene trasmesso da una persona malata a una persona sana da goccioline trasportate dall'aria e dopo una malattia si sviluppa un'immunità persistente. Il virus respiratorio può causare chiazze rosate che possono fondersi. Quando un bambino ha una combinazione di eruzioni cutanee con prurito e congiuntivite, viene diagnosticato un esantema improvviso adenovirale.

Esantema unilaterale laterotoracico: è caratterizzato da una natura virale e la malattia inizia con febbre alta, tosse. Un'eruzione cutanea rossa è definita su un lato nell'area del torace o vicino all'ascella e può apparire prurito. L'eruzione cutanea scompare solo dopo due mesi.

Esantema da enterovirus: è caratterizzato da lesioni cutanee generalizzate con piccole papule. L'agente causale sono i virus ECHO, che causano febbre e sintomi durante l'intossicazione. Dopo la febbre, appare un'eruzione cutanea diffusa in tutto il corpo.

Esantema vescicolare - è uno dei tipi di infezione da enterovirus, si manifesta sulle falangi delle mani e dei piedi. L'eruzione non più di 3 millimetri con una corolla iperemica, sulla mucosa si manifesta in singole eruzioni aftose.

Esantema infettivo: colpisce mani e piedi, è meno comune sulla mucosa. La temperatura non aumenta molto, i sintomi di intossicazione non sono chiaramente espressi.

Esantema medicinale: può manifestarsi in eruzioni cutanee chiazzate, papulari e vescicolari, che possono apparire come noduli. Si verifica a causa di una reazione allergica a qualsiasi farmaco o è associata a un'intolleranza individuale a uno dei componenti.

Esantema scarlatto - si manifesta in una piccola eruzione punteggiata, più spesso dopo l'uso di penicillina, barbiturici, farmaci per il trattamento della tubercolosi. L'esantema del morbillo con macchie rosse e rosa di forma irregolare può apparire dopo l'uso di antibiotici, in questo caso la temperatura raramente aumenta. L'esantema improvviso si risolve rapidamente entro 2 o 3 giorni dopo l'assunzione di farmaci antiallergici.

Sintomi

I segni di eruzioni cutanee dipenderanno dalla condizione sottostante.

All'inizio della malattia appare:

  • aumento della temperatura corporea;
  • brividi, febbre;
  • tosse;
  • rinorrea;
  • nausea;
  • grave debolezza;
  • sonnolenza o insonnia;
  • congestione nasale;
  • sgabello turbato;
  • ingrossamento dei linfonodi cervicali;
  • convulsioni;
  • scarso appetito.

Successivamente, si verificano sintomi secondari, ovvero un'eruzione cutanea può assumere le seguenti forme:

  • punto, macchiato;
  • distribuito in tutto il corpo o con localizzazione precisa in determinate aree;
  • la natura dell'eruzione è rosea, maculare o maculopapolare;
  • l'eruzione cutanea può essere sulla pelle o sulle mucose;
  • il colore dell'eruzione cutanea va dal rosa al rosso vivo.

Durante il periodo di eruzioni cutanee, il benessere del bambino migliora notevolmente, ma è necessario un trattamento specifico e quindi è necessaria una consultazione specialistica.

L'esantema infettivo nei bambini scompare dopo 4 giorni da solo, ma un'alta temperatura può durare circa una settimana, il che è estenuante per il bambino e richiede un lungo recupero. La natura dell'eruzione cutanea combina morbillo, scarlattina, rosolia.

Pertanto, la principale difficoltà sta nel fare una diagnosi accurata e differenziazione dall'intera gamma di eruzioni cutanee..

Diagnostica

La sindrome di Exanthema viene posta dopo il primo esame da uno specialista, ma determinare la causa dell'eruzione cutanea consiste nello studiare la storia della malattia e condurre ulteriori ricerche.

  • papule o piccole macchie di colore rosa non più di 5 millimetri con un leggero aumento dalla superficie della pelle sono caratteristiche di improvviso esantema;
  • fondendo eruzioni cutanee simili alla scarlattina, il morbillo con i linfonodi ingrossati indicano un esantema simile a un virus.

L'esantema infettivo scompare da solo e non può essere determinato dalla natura dell'eruzione cutanea.

È necessario eseguire procedure aggiuntive per differenziare:

  • esame del sangue;
  • tamponi alla gola;
  • analisi di urina e feci;
  • biopsia cutanea.

Dopo tutte le misure, il medico effettua la diagnosi finale e prescrive il trattamento.

Trattamento

La maggior parte delle eruzioni cutanee scompaiono da sole entro una settimana e richiedono solo una terapia di supporto. Per prevenire un'ulteriore diffusione, è necessario isolare il bambino fino al momento del recupero..

La terapia di supporto comprende le seguenti attività:

  • trattamento delle eruzioni cutanee da prurito;
  • viene prescritta una bevanda abbondante;
  • viene eseguita una pulizia a umido costante;
  • vengono prescritti farmaci antipiretici e antistaminici.

L'esantema improvviso sviluppa un'immunità permanente nel paziente e la terapia è di supporto allo stesso modo di un'eruzione infettiva.

Con il morbillo, è necessario osservare l'igiene generale degli occhi e delle mucose. La terapia è di supporto, spesso viene prescritto l'interferone. Quando viene attaccata un'infezione secondaria, vengono prescritti antibiotici.

Con la scarlattina, viene prescritta una dieta, il riposo a letto e dei farmaci Penicillina aiuta bene, risciacquo della gola con furacilina, prescrizione camomilla.

Possibili complicazioni

L'esantema raramente porta a gravi conseguenze, nella maggior parte dei casi scompare da solo e non richiede un trattamento specifico.

Le complicazioni sono con il morbillo:

La malattia è difficile per gli adulti e può portare allo sviluppo di meningite, polineurite o meningoencefalite, provocare malattie autoimmuni. La scarlattina può causare linfoadenite o otite media.

Prevenzione

L'esantema nei bambini è comune, ma se vengono prese misure preventive, è possibile prevenire la diffusione dell'infezione:

  • isolare il bambino da bambini sani;
  • ventilare costantemente la stanza;
  • eseguire la pulizia a umido;
  • osservare le norme igieniche.

È necessario rafforzare l'immunità del bambino, mangiare cibi sani, assumere complessi vitaminici durante il periodo di carenza vitaminica, il cibo dovrebbe contenere verdure, frutta, proteine, grassi vegetali e animali.

Esantema virale: cause, diagnosi e trattamento. Esantema improvviso

L'esantema virale è chiamato eruzione cutanea che si verifica con varie malattie. Di solito viene diagnosticato durante l'infanzia. Tra adulti e adolescenti, questo disturbo è molto raro. Infezioni come la varicella, la rosolia e il morbillo sono sempre associate all'esantema nei bambini..

Periodo di incubazione

Tipicamente, il periodo di incubazione per l'esantema virale è di circa quattordici giorni. Questa malattia inizia con un aumento della temperatura e procede in forma acuta. La febbre è febbrile e dura dalle tre alle cinque e talvolta sette giorni. Il benessere generale è accompagnato da intossicazione e aumento dei linfonodi cervicali e occipitali, iniezione di faringe e membrane timpaniche.

Quali sono le cause della patologia?

L'eziologia dell'esantema virale è piuttosto varia. Si ritiene che si verifichino eruzioni cutanee a causa dell'influenza sul corpo dei seguenti meccanismi patogeni:

  • Il tessuto è influenzato da virus che vengono trasportati insieme al flusso sanguigno. Ciò significa che la malattia è accompagnata da enterovirus, herpes del primo tipo e così via..
  • Un'eruzione cutanea con esantema virale appare a causa di reazioni patologiche tra le cellule immunitarie e l'agente causale dell'infezione. È secondo questo principio che l'esantema appare nella rosolia..

Le ragioni per la comparsa dell'esantema virale negli adulti e nei bambini, di regola, sono le seguenti:

  • Presenza di morbillo, rosolia o herpes simplex di tipo 6, in cui si verifica la roseola.
  • Presenza di virus Epstein-Barr, citomegalovirus o enterovirus.
  • L'aspetto dell'herpesvirus di tipo 7. In questo caso, i medici di solito diagnosticano un esantema improvviso..
  • L'emergere del virus dell'herpes del primo tipo. In questo caso, questo disturbo accompagna l'herpes zoster o la varicella..
  • Presenza del virus Coxsackie quando si verifica il pemfigo virale.
  • Presenza di adenovirus. In questo caso, si verifica un'eruzione viscosa sulla pelle..
  • L'esantema allergico può verificarsi sotto l'influenza di allergeni.

Come viene trasmesso l'esantema virale?

Molto spesso ciò si verifica da un bambino malato a un metodo aereo o di contatto sano. C'è una certa stagionalità nello sviluppo della forma improvvisa della malattia, che si verifica nei periodi primaverili e autunnali dell'anno. I virologi hanno stabilito le caratteristiche del trasporto a lungo termine e persino a vita del virus HHV-6, che può essere presente a lungo nel sangue e in altri fluidi biologici del corpo umano..

Sintomi della malattia

I sintomi generali dell'esantema virale nei bambini e negli adulti includono i seguenti sintomi:

  • La comparsa di un'eruzione cutanea sotto forma di vescicole, macchie o papule.
  • Mal di stomaco e nausea.
  • Perdita di peso drammatica e riduzione dell'appetito.
  • Intorpidimento degli arti.
  • Aumento della temperatura.
  • La comparsa di tosse e naso che cola.
  • Presenza di mal di testa e dolore muscolare.
  • wheezing.
  • Linfonodi cervicali ingrossati.

Il quadro clinico dipende dal tipo di infezione che ha scatenato l'eruzione cutanea. Ad esempio, con il morbillo, si formano eruzioni cutanee il quinto giorno di malattia. Prima di ciò, la temperatura potrebbe aumentare e si verifica una tosse che abbaia. Sulla mucosa delle guance si possono trovare lesioni grigio-bianche. All'inizio, l'eruzione cutanea si verifica sulla pelle del viso, quindi si diffonde in tutto il corpo, ad eccezione dei palmi e delle piante dei piedi. Possono anche fondersi l'uno con l'altro. Nel caso in cui, al primo segnale, chiami un medico, allora aiuterà notevolmente ad alleviare la condizione.

Quando appare la rosolia, il medico osserva approssimativamente gli stessi sintomi di esantema sullo sfondo del morbillo. L'unica differenza importante è che i punti non si fondono mai l'uno con l'altro. Il benessere generale del paziente può rimanere abbastanza soddisfacente..

Sullo sfondo dell'esantema enterovirale, i bambini hanno sempre problemi di digestione, compaiono sintomi respiratori e febbre. Altre manifestazioni della malattia possono essere del tutto assenti. In questo caso, sulla pelle possono comparire papule, pustole, vescicole o vescicole con contenuto emorragico. In questo contesto, è obbligatorio mostrare il bambino al pediatra.

Quando si verifica un esantema infettivo, specialmente se è stato causato dal virus Epstein-Barr, una persona può lamentare un forte prurito. Altrimenti, i sintomi sono gli stessi del morbillo..

Nel caso in cui una condizione patologica fosse innescata dall'herpes, la temperatura potrebbe prima aumentare e, inoltre, l'appetito peggiora e si verifica una forte indigestione. All'inizio, elementi sotto forma di piccole macchie rosa si formano sull'addome e sulla schiena, quindi compaiono su altre parti del corpo. Di norma, non si fondono l'uno con l'altro..

L'esantema improvviso può svilupparsi in uno scenario leggermente speciale. Il periodo di incubazione della malattia è di otto giorni. Il paziente può diventare irritabile e avere la febbre. Presto i linfonodi cervicali possono allargarsi e, inoltre, le palpebre si gonfiano e si verifica un naso che cola con diarrea. Un'eruzione cutanea può apparire durante il giorno dopo l'innalzamento della temperatura. L'eruzione cutanea è solitamente localizzata sul collo, sugli arti e anche sull'addome o sulla schiena. Tutta la pelle può assumere una tinta rossa innaturale. Se premuto per un breve periodo, la pelle può diventare pallida. L'eruzione cutanea non provoca alcun disagio nella persona malata. Inoltre, non prude affatto e non fa male, e dopo alcuni giorni scompare completamente.

Nel caso in cui una persona scopra sintomi simili in se stessa, dovrebbe consultare immediatamente un medico. Dopotutto, è sempre molto più facile prevenire una malattia che affrontarne le conseguenze in un secondo momento..

Diagnostica

La diagnosi differenziale dell'esantema virale (codice ICD-10 - B08.2) è identificare la malattia che ha provocato l'eruzione cutanea. In questo caso, possono essere presi in considerazione i risultati dei test superati, insieme alla comparsa di eruzioni cutanee, lamentele dei pazienti e sintomi dominanti. Nell'ambito dell'esame del paziente, il medico, di norma, attira la sua attenzione sulle seguenti importanti caratteristiche dell'esantema:

  • La dimensione dell'eruzione cutanea. Ciò tiene conto della tendenza all'eruzione cutanea.
  • L'aspetto insieme alla forma dell'eruzione cutanea.
  • Il numero totale di eruzioni cutanee.
  • Localizzazione di eruzioni cutanee.
  • La natura dell'eruzione cutanea, ad esempio, può essere graduale, una tantum o ondulata.
  • La pelle cambia, ad esempio, il tegumento può essere cianotico, arrossato o invariato.

Tra i metodi di ricerca di laboratorio, in caso di sospetto di esantema da enterovirus, i pazienti possono essere prescritti:

  • Effettuare una reazione a catena della polimerasi, cioè un test volto a rilevare l'RNA enterovirale in un campione di liquido cerebrospinale.
  • Esecuzione di un esame del sangue sierologico che rileva un aumento del numero di anticorpi prodotti dal corpo in modo che possa combattere l'enterovirus. Questo test è in grado di rilevare solo il virus Coxsackie, nonché alcuni ecovirus.
  • Analisi del liquido cerebrospinale. Questo studio viene condotto nel caso in cui vi siano sintomi di infezione del cervello o del midollo spinale e, inoltre, delle loro membrane. Una puntura viene utilizzata per rimuovere una certa quantità di liquido dai canali spinali.
  • Conduzione di uno studio sugli enzimi cardiaci e la troponina con esantema virale negli adulti. Questo è un tipo di esame che mira a determinare la quantità di troponina e, inoltre, specifici enzimi cardiaci che possono essere trovati nel sangue se una persona ha un danno cardiaco..
  • Esecuzione della reazione a catena della polimerasi con la trascrittasi inversa. Questo studio consente di identificare regioni genetiche comuni in diversi enterovirus..

Tra le altre procedure diagnostiche, può essere raccomandato un paziente con un esantema virale:

  • Ecocardiografia.
  • Esecuzione dell'elettroencefalografia.
  • Fare una radiografia del torace.
  • Esame oftalmico con lampada a fessura.

La diagnostica completa può essere eseguita assolutamente in qualsiasi centro diagnostico o in una moderna clinica per bambini.

Per quanti giorni è contagioso l'esantema virale? È importante ricordare che dopo la comparsa di un'eruzione cutanea, il virus non viene rilevato nella secrezione di rinofaringe e sangue, pertanto i pazienti sono contagiosi solo nel periodo precedente alla comparsa dell'eruzione cutanea.

Trattamento

Il trattamento dell'esantema, di regola, ha lo scopo di eliminare i sintomi della malattia di base. Le misure di trattamento eseguite dipendono direttamente dalla diagnosi. Al fine di migliorare il loro benessere, i pazienti possono essere prescritti:

  • Preparati per esantema virale sotto forma di "acetaminofene", "panadolo", "tilenolo", "paracetamolo" e "efferalgan". Questi sono tutti farmaci anti-infiammatori antipiretici che eliminano i sintomi del dolore.
  • Trattamento con "Ibuprofene", "Mbusan", "Advil", "Ibuprone", "Motrin", "Ipren" e così via. Le medicine di questo gruppo alleviano l'infiammazione in una persona, alleviano il dolore e abbassano la temperatura corporea.
  • L'uso di coloranti all'anilina. Questi farmaci sono progettati per elaborare gli elementi dell'eruzione cutanea con esantema virale al fine di prevenire l'infezione secondaria.
  • A causa del trattamento con "Acyclovir", gli agenti virali "Valacyclovir" e "Pharmciclovir" vengono distrutti.
  • L'uso di immunoglobuline. Questi farmaci stimolano il sistema immunitario. Sono somministrati per via endovenosa o intramuscolare.
  • Trattamento vitaminico. È particolarmente importante per l'esantema virale nei bambini assumere vitamina D.

Cosa non dovresti provare a trattare il disturbo?

Spesso, i pazienti cercano autonomamente di prescrivere un trattamento per loro stessi. Al fine di evitare l'ulteriore diffusione dei processi infiammatori, le persone iniziano a essere trattate con antibiotici. Deve essere chiaro che i farmaci antibatterici sono completamente incapaci di distruggere i virus. Funzionano esclusivamente sui batteri. In alcune situazioni, quando il paziente ha una grave forma di esantema virale, il medico prescrive effettivamente antibiotici, ma in ogni caso è impossibile selezionarli e non consultare un terapista.

Come trattare l'esantema virale, interessante per molti pazienti.

Inoltre, è indesiderabile utilizzare corticosteroidi durante la terapia dell'esantema enterovirale. Tali farmaci influenzano negativamente lo stato generale dell'intera immunità e, inoltre, il lavoro del sistema cardiovascolare. Normalmente, la terapia steroidea deve essere posticipata fino a quando nel corpo non vengono prodotti gli anticorpi necessari contro l'enterovirus del paziente. È a questo proposito che quando appare un'eruzione cutanea, è necessario cercare assistenza medica ed eseguire esami del sangue. Altrimenti puoi farti del male.

Perché la malattia è pericolosa??

Nella maggior parte dei casi, il decorso dell'esantema è benigno e il trattamento termina con un recupero assoluto di un bambino o di un adulto. Ma bisogna tenere presente che i bambini piccoli possono graffiare la pelle infiammata, a seguito della quale possono formarsi vari microtraumi. Attraverso di loro, un'infezione può penetrare nel corpo umano, quindi la terapia della malattia diventa immediatamente più complicata. La comparsa di cicatrici sulla pelle non è esclusa..

Gruppo a rischio

Il gruppo a rischio, se possibile, per lo sviluppo dell'esantema virale comprende, in primo luogo, i bambini piccoli, in particolare quelli che frequentano determinate organizzazioni educative in età prescolare. L'esantema virale nei bambini viene rilevato abbastanza spesso.

Inoltre, le persone con immunità indebolita sono classificate a rischio. Tra le altre cose, c'è un'altissima probabilità di infezione di persone che hanno avuto contatti con pazienti con varicella, rosolia, virus dell'herpes, morbillo e, inoltre, altre malattie che sono le cause profonde dell'esantema virale.

Prevenzione

Le misure preventive che consentono di escludere lo sviluppo dell'esantema consistono, innanzitutto, nella protezione contro l'infezione virale. Pertanto, è molto importante vaccinare e inoltre utilizzare vari farmaci antivirali, mangiare bene, assumere complessi vitaminici e minerali e rafforzare l'immunità..

Esantema improvviso

Questa patologia, che è di natura virale, colpisce spesso i neonati con bambini. Questa malattia è sempre accompagnata da un aumento della temperatura e dopo la sua normalizzazione si verifica un'eruzione cutanea. L'eruzione cutanea, di regola, è maculopapolare e sono molto simili alla rosolia..

Tra gli adulti, questo tipo di esantema non si verifica affatto, a questo proposito, se tali segni compaiono in un adulto, è necessario condurre una diagnosi differenziale approfondita. L'improvviso esantema che si verifica nei bambini deve il suo nome a un aspetto acuto e allo stesso tempo inaspettato. Ma in pratica, i medici spesso lo definiscono come una febbre di tre giorni o baby roseola..

L'agente causale di questa malattia è il quarto tipo di virus dell'herpes, che viene trasmesso attraverso il contatto o l'interazione nell'aria. L'incidenza della morbilità infantile di solito aumenta in autunno o in primavera. Una volta nel corpo di un bambino, questo virus rimane in esso per tutta la vita e rimane nel sangue e nel fluido biologico in uno stato inattivo..

Le malattie ricorrenti, di regola, non si verificano, ma un adulto può trasmettere questo patogeno a un bambino. Durante la gravidanza, la madre è in grado di trasmettere questo virus al suo feto attraverso il contatto fetoplacentare, cioè il virus arriva al bambino dal sistema circolatorio della madre. Il periodo di incubazione dell'esantema improvviso immediatamente dopo l'infezione è di dieci giorni.

Sintomi nei bambini

Sullo sfondo della malattia, i bambini di solito manifestano i seguenti sintomi:

  • All'inizio, sullo sfondo di una buona salute, la temperatura del bambino aumenta.
  • In futuro, il bambino malato può diventare irritabile e, inoltre, irrequieto..
  • I linfonodi occipitali e cervicali possono allargarsi.
  • Possibile naso che cola, diarrea, gonfiore delle palpebre superiori e arrossamento della congiuntiva.
  • Il terzo giorno dopo l'inizio della febbre, di norma, la temperatura inizia a diminuire e le condizioni generali si normalizzano, ed è in questo momento che sulla pelle compaiono eruzioni caratteristiche.
  • Gli elementi dell'eruzione cutanea, di regola, sono piccoli e raggiungono da due a tre millimetri di diametro e il prurito è completamente assente..
  • Per tali punti, lo sbiadimento del colore è tipico in caso di pressione sulla pelle..

L'eruzione cutanea può colpire principalmente la parte superiore del corpo e del viso. Possono rimanere sulla pelle fino a tre giorni e poi scomparire senza lasciare traccia. Un corso più lungo è tipico delle forme eritematose di esantema sullo sfondo dell'allergia. Le complicanze della roseola sono piuttosto rare e, di norma, possono essere causate solo da disturbi immunitari.

Sintomi di esantema virale e improvviso nei bambini: una foto di un'eruzione cutanea e i principi del trattamento di un'infezione della pelle

Quasi tutti i bambini nel primo anno di vita devono affrontare una tale malattia come l'esantema. Passa abbastanza rapidamente e a volte i pediatri non hanno nemmeno il tempo di diagnosticare. Naturalmente, quando la temperatura di un bambino aumenta, accompagnata da un'eruzione cutanea su tutto il corpo, questo non può che preoccupare i genitori. Per questo motivo, dovresti conoscere le caratteristiche di questo disturbo e i metodi per il suo trattamento sicuro..

L'esantema è una malattia molto comune nei bambini del primo anno di vita.

Che cos'è l'esantema?

L'esantema è una malattia della pelle di un'eziologia infettiva, caratterizzata da un decorso acuto. Nell'80% dei casi, i virus sono provocatori di eruzioni cutanee e solo nel 20% - batteri. I principali tipi di esantema:

Se guardi la foto, puoi vedere che l'eruzione cutanea assomiglia a punti rosati o rossi che coprono il corpo del bambino. Dopo che il bambino ha avuto questo disturbo, sviluppa l'immunità all'esantema di natura infettiva.

Caratteristiche dell'esantema virale nei bambini

L'esantema virale nei bambini è una malattia caratterizzata da eruzioni cutanee che compaiono sulla pelle del bambino e coprono uniformemente tutto il corpo. Si trova spesso sia nei bambini del primo anno di vita che nei bambini più grandi.

Le cause dell'esantema virale:

  • virus del morbillo;
  • virus dell'herpes;
  • adenovirus;
  • varicella, ecc..

Di norma, i sintomi dell'esantema sono gli stessi, ad eccezione dei casi di morbillo o varicella. Nel corso di queste malattie, l'esantema si manifesta in modo specifico. In questo caso, viene utilizzata una terapia complessa, che mira a sbarazzarsi non solo della malattia, ma anche dell'esantema..

L'esantema dei tipi virali e allergici è simile nei sintomi, quindi è molto importante riconoscere nel tempo a quale patologia appartiene un particolare tipo di eruzione cutanea sulla pelle del bambino (raccomandiamo di leggere: come viene trattata un'eruzione virale sul corpo di un bambino?). Il trattamento improprio dell'esantema è irto di complicazioni.

Quadro clinico generale

L'esantema virale nei bambini è caratterizzato da un aumento della temperatura, che di solito dura 4-5 giorni. L'eruzione cutanea in questo momento può diventare più intensa sotto l'influenza di vari fattori: luce solare intensa, acqua calda, stress emotivo, ecc. È importante proteggere il bambino da tali fenomeni in modo da non aggravare la situazione.

Con esantema virale, oltre alle eruzioni cutanee, la temperatura del bambino aumenta

Nei neonati, la pulsazione della fontanella può diventare più frequente. Un esantema che si verifica sullo sfondo di un'infezione è accompagnato da un aumento dei linfonodi regionali. Provocato dalle seguenti infezioni:

  1. in inverno, di regola, si tratta di malattie da rinovirus, virus influenzale e adenovirus;
  2. in estate, l'agente causale è più spesso enterovirus;
  3. le infezioni erpetiche possono essere rilevate in qualsiasi momento dell'anno (si consiglia di leggere: foto dell'eruzione da herpes in un bambino sul corpo).

Sintomi che dipendono dal tipo di virus

I sintomi dell'esantema virale nei bambini variano a seconda del tipo di infezione. I principali sintomi sono presentati nella tabella.

VirusSintomi
enterovirusUn gran numero di piccole papule, l'eruzione cutanea copre la maggior parte del corpo del bambino, si verifica intossicazione del corpo.
adenovirusÈ caratterizzato da macchie rosate su tutto il corpo, possono verificarsi prurito, cheratocongiuntivite.
Rosolia, rotavirus (consigliamo di leggere: rosolia: foto dell'eruzione cutanea)Macchie rosa sul corpo che, dopo un attento esame, sporgono notevolmente sopra la superficie della pelle, possono fondersi l'una con l'altra.
Virus di Epstein-BarrEruzioni cutanee simili al morbillo, faringite, gonfiore delle palpebre.
Sindrome di Gianotti-CrostyL'eruzione si trova in modo asimmetrico, a volte i punti si fondono l'uno con l'altro.
Parvovirus B-19Un'eruzione cutanea sulle guance e sul naso del bambino come uno dei segni. In alcuni casi, la malattia è latente..

Caratteristiche dell'esantema dell'enterovirus nei bambini

L'esantema di Enterovirus (Boston) è assegnato a una categoria separata di esantema, perché si verifica più spesso rispetto ad altri tipi di esantema infettivo. I virus enterovirali comprendono gruppi di virus che causano diarrea, meningite asettica, malattie respiratorie e gastroenterite. Con l'esantema da enterovirus, la temperatura corporea aumenta a 39 gradi e si osserva intossicazione del corpo.

I principali sintomi della "febbre di Boston":

  1. febbre (39 gradi o più);
  2. intossicazione del corpo;
  3. eruzioni asimmetriche sul corpo.

Caratteristiche di esantema improvviso nei bambini

L'esantema improvviso (roseola) è una malattia che colpisce la maggior parte dei bambini piccoli (da sei mesi a 3 anni). I bambini si ammalano di improvvisa esantema soprattutto nei periodi autunnali e invernali. Dopo aver avuto questo disturbo, i bambini sviluppano immunità, il che riduce al minimo la possibilità di ricaduta.

La malattia inizia con un aumento della temperatura, che aumenta gradualmente, raggiungendo livelli elevati (39-40,5 gradi). La febbre dura in media 3 giorni, accompagnata da manifestazioni di intossicazione (debolezza, perdita di appetito, vomito, diarrea). Una caratteristica di esantema improvviso è che, nonostante l'alta temperatura, il bambino non ha sintomi catarrali (tosse, naso che cola).

Durante la febbre, la temperatura non è costantemente alta. Al mattino, diminuisce leggermente, verso sera si rialza di nuovo a 39 gradi. Nei neonati, su uno sfondo di temperatura elevata, vi è una forte pulsazione della fontanella e sono possibili anche convulsioni febbrili. Questo non dovrebbe essere motivo di preoccupazione, poiché non associato a problemi neurologici.

Di norma, il quarto giorno si verifica una riduzione significativa della temperatura corporea del bambino. I genitori lo scambiano per recupero, ma allo stesso tempo appare un'eruzione cutanea sul corpo del bambino.

Le macchie rosa dell'eruzione cutanea non hanno tendenza a fondersi, quando premute diventano pallide, il loro diametro è compreso tra 1 e 5 mm, non c'è prurito. L'eruzione cutanea che accompagna l'esantema improvviso non è contagiosa.

Dopo alcuni giorni, le eruzioni cutanee sul corpo scompaiono completamente. In casi eccezionali, l'esantema improvviso è accompagnato solo da febbre, senza eruzione cutanea. Le condizioni del bambino in questo momento sono soddisfacenti.

Metodi diagnostici

Nonostante il fatto che la malattia si manifesti abbastanza spesso nei bambini, questa malattia viene diagnosticata raramente. Il motivo è che i sintomi dell'esantema scompaiono nel giro di pochi giorni e i medici semplicemente non hanno il tempo di diagnosticare. Tuttavia, se le briciole hanno una forte febbre e un'eruzione cutanea, è necessario un consulto con un pediatra e uno specialista in malattie infettive..

Durante un esame visivo, il medico esamina i granelli dell'eruzione cutanea. In un bambino che soffre di improvvisa esantema, le papule sulla pelle scompaiono quando vengono premute, con una malattia virale non c'è reazione alla pressione. Se l'illuminazione è abbastanza luminosa, noterai che gli elementi dell'eruzione si alzano leggermente sopra la pelle..

Viene anche eseguito un esame del sangue (durante l'esantema, il numero di leucociti diminuisce). Il medico esegue obbligatoriamente la diagnosi differenziale. Questo aiuta a determinare il tipo di malattia e scegliere le tattiche giuste per il modo migliore di curare il bambino. La diagnosi differenziale di esantema implica l'esclusione o la conferma delle seguenti patologie:

  1. morbillo (consigliamo di leggere: sintomi del morbillo nei bambini con una foto e una descrizione dettagliata);
  2. mononucleosi infettiva (si consiglia di leggere: come viene trattata la malattia da mononucleosi nei bambini?);
  3. infezione idiopatica;
  4. rosolia;
  5. scarlattina (consigliamo di leggere: tutti i segni della scarlattina nei bambini con una foto);
  6. allergie associate a infezioni virali.
Per determinare la natura dell'eruzione cutanea, il medico effettua una diagnosi differenziale di esantema

Caratteristiche del trattamento

Non esistono regimi terapeutici rigorosamente stabiliti per l'esantema. È importante isolare il bambino malato dai coetanei per prevenire la diffusione della malattia. Nella stanza in cui si trova il bambino malato, la pulizia con acqua viene eseguita regolarmente e la stanza viene ventilata. Durante la febbre, al bambino viene mostrato di bere molti liquidi, le passeggiate sono consentite solo in condizioni meteorologiche favorevoli.

Se il bambino è difficile da tollerare l'alta temperatura, il medico può prescrivergli farmaci antipiretici e, se necessario, possono essere utilizzati antistaminici e agenti antivirali. Con l'esantema virale, al bambino è proibito passare molto tempo al sole, perché è soggetto a prurito e l'eruzione del sole può aumentare.

Terapia farmacologica

La malattia è caratterizzata da un aumento della temperatura corporea, pertanto durante una malattia vengono spesso prescritti farmaci con effetto antipiretico:

Gli antistaminici sono usati per ridurre l'eruzione e il gonfiore:

A livello locale, gli unguenti vengono applicati alle aree interessate dall'eruzione cutanea: Fenistil, Elokom, La-Cree. Se applichi l'unguento 2-3 volte al giorno, l'eruzione cutanea scomparirà completamente entro 5 giorni. Quando l'eruzione cutanea è causata dall'herpes, gli unguenti vengono applicati nell'area del prurito. L'unguento all'aciclovir per l'herpes si è dimostrato valido. Nei casi più gravi della malattia, vengono prescritti farmaci antivirali: Arbidol, Anaferon.

Rimedi popolari

I rimedi popolari possono anche essere usati nel trattamento di un piccolo paziente. Prima di usarli, è necessario consultare un medico, ma, di regola, non ci sono controindicazioni per l'uso di infusioni e compresse a casa. Per migliorare le condizioni generali del bambino, puoi usare l'infuso di camomilla (versare un cucchiaio di camomilla secca con un bicchiere di acqua bollente).

È utile applicare il succo di patate fresche sulle aree del corpo colpite dall'eruzione cutanea. Le patate pelate crude vengono grattugiate e la pappa risultante viene spremuta. Il succo viene applicato sulla pelle coperta da un'eruzione cutanea 3 volte al giorno. È utile bagnare le briciole nei vassoi con l'aggiunta di brodo di celidonia. Aiuta a ridurre le eruzioni cutanee, lenisce la delicata pelle del bambino. Bagni simili possono essere fatti con l'aggiunta di brodo di abete, camomilla.

Per ridurre l'eruzione cutanea durante il bagno del bambino, è necessario aggiungere il brodo di celidonia all'acqua

Al bambino dovrebbe essere data una quantità sufficiente di bevanda. Saranno utili bevande alla frutta con mirtilli rossi, tè con lamponi e tigli. Il brodo di sambuco ha un buon effetto. Per preparare il brodo, vengono versati 180 g di bacche con un litro di acqua bollente, insistendo per 4-5 ore. Devi bere il farmaco un bicchiere 3 volte al giorno dopo i pasti. La durata di tale trattamento non dovrebbe essere superiore a 3 giorni..

Possibili complicazioni

Complicanze con esantema sono state osservate nei bambini con immunità debole. Nel 90% dei casi, la malattia scompare senza lasciare traccia entro 5-10 giorni. Quando compaiono complicanze, l'eruzione cutanea può durare per 2-3 settimane, sono anche possibili tosse e mal di gola, ma anche in tali situazioni, i sintomi scompaiono in meno di un mese.

Il risultato di tali errori è il rifiuto dei genitori di vaccinare il bambino, che in futuro può danneggiarlo notevolmente. In rari casi, le complicanze sono accompagnate da disturbi nel lavoro del sistema cardiovascolare, comparsa di epatite reattiva e aumento delle adenoidi.

Azioni preventive

La prevenzione dell'esantema non è necessaria, perché si verifica una volta, dopo che si è sviluppata l'immunità, e il bambino successivamente non soffre di questo disturbo. Le raccomandazioni generali sono di migliorare e rafforzare il bambino per rafforzare l'immunità, che gli consentirà di resistere a varie infezioni e virus e, se si verifica una malattia, può rapidamente recuperare.

Dovresti anche proteggere il bambino dalla comunicazione con i coetanei se gli è stato diagnosticato un esantema. È molto più facile tollerare i bambini roseola allattati al seno. I genitori devono essere vigili in relazione al loro bambino e, in caso di sospetto di esantema, cercare immediatamente l'aiuto di un medico.

Esantema virale nella pratica pediatrica

Pubblicato sulla rivista:
"PRATICA DI PEDIATR"; Marzo; 2016; p.54 A.S. Botkin, Ph.D., State Educational Educational Institution of Higher Professional Education RNIMU li. N.I. Pirogov, Ministero della Salute della Russia, Mosca

Parole chiave: bambini, malattie virali, esantema, enantema

Parole chiave: bambini, infezioni virali, eruzione cutanea, enantema

Nella pratica quotidiana, un pediatra deve spesso fare i conti con vari cambiamenti nella pelle dei pazienti. Secondo le statistiche, varie lesioni cutanee sono la causa di quasi il 30% di tutte le visite da un pediatra. A volte questi sono solo problemi dermatologici, a volte le eruzioni cutanee sono manifestazioni di patologia allergica o somatica, ma recentemente la percentuale di manifestazioni dermatologiche di malattie infettive è aumentata in modo significativo. In altre parole, la sindrome dell'esantema infettivo è saldamente inclusa nella nostra pratica e richiede una certa consapevolezza, poiché a volte è uno dei principali segni diagnostici che consente una diagnosi tempestiva ed evita gravi conseguenze..

L'esantema è uno dei più sorprendenti e significativi in ​​termini diagnostici e diagnostici differenziali dei sintomi. Si trovano in molte malattie infettive, che sono anche chiamate esantematiche (morbillo, rosolia, scarlattina, tifo e tifo, varicella, infezioni da herpes). Con loro, un'eruzione cutanea è una componente indispensabile del quadro clinico della malattia, attorno ad essa, per così dire, si sviluppa un processo diagnostico e la diagnosi differenziale si basa su di esso. Esiste anche un gruppo di infezioni in cui si verifica l'eruzione cutanea, ma è instabile ed effimera. Questo tipo di esantema è possibile con molte infezioni virali (entero- e adenovirus, CMV, EBV, ecc.). In questi casi, il valore diagnostico dell'esantema è piccolo..

L'esantema coesiste quasi sempre con l'enantema, che di solito appare diverse ore o 1-2 giorni prima dell'esantema. Ad esempio, la rilevazione di roseola o petecchie nel palato in un paziente con sintomi ARVI consentirà al medico di sospettare un'infezione da herpes, tifo o leptospirosi e le macchie di Filatov-Koplik sono l'unico sintomo veramente patognomonico del morbillo. Ciò dimostra ancora una volta l'estrema importanza di un esame approfondito non solo della pelle, ma anche delle mucose..

Al momento non esiste una singola classificazione di esantema infettivo. È più conveniente dividerli in generalizzati e localizzati. L'esantema è chiamato classico perché le malattie appartenenti a questo gruppo si verificano sempre con la sindrome dell'esantema. Le malattie atipiche sono accompagnate da eruzioni cutanee spesso, ma non sempre (Fig. 1, 2).

L'articolo si focalizzerà sull'esantema atipico virale generalizzato.

Eritema infettivo
L'eritema infettivo (sin: eritema di Chamera, quinta malattia, bruciore alle guance) è un'infezione acuta dell'infanzia causata dal parvovirus B19 con sintomi clinici caratteristici: placche rosse edematose sulle guance (guance "schizzate") ed eruzione cutanea rossa di pizzo sul tronco e sugli arti [ 1, 2] (foto 1). Il periodo di incubazione è di circa 2 settimane (4-14 giorni), il prodromico è spesso assente, ma in 1/3 dei casi può iniziare 2 giorni prima dell'inizio dell'eruzione cutanea e si manifesta con febbre subfebrilare, malessere, mal di testa e talvolta sintomi catarrali, nausea e vomito [ 3-5].

Figura. 1. Classificazione dell'esantema

Foto 1. Sintomo di guance "schiaffeggiate" con eritema infettivo

Il periodo di punta inizia con la comparsa di un'eruzione cutanea. Il 1 ° giorno, appare sul viso sotto forma di piccole macchie rosse, che si fondono rapidamente, formando un eritema luminoso sulle guance, che dà al paziente l'aspetto di aver ricevuto uno schiaffo in faccia (sintomo di "guance schiaffe"). Dopo 1-4 giorni, l'eruzione cutanea sul viso viene risolta e allo stesso tempo, le macchie arrotondate dal rosa al rosso vivo e le papule compaiono sulla pelle del collo, sul tronco e sulle superfici estensori degli arti. I palmi e le piante dei piedi sono raramente colpiti. L'illuminazione centrale è caratteristica, conferendo all'eruzione cutanea un aspetto particolare simile a un pizzo (sintomo di un'eruzione cutanea). Nella maggior parte dei casi, le eruzioni cutanee sono accompagnate da prurito della pelle. È importante ricordare che dopo la comparsa di un'eruzione cutanea, il virus non viene rilevato nella secrezione di rinofaringe e sangue, pertanto i pazienti sono contagiosi solo nel periodo precedente alla comparsa dell'eruzione cutanea.

Figura. 2. Esantema generalizzato

L'esantema con infezione da parvovirus scompare gradualmente entro 5-9 giorni, ma se esposto a fattori provocatori quali esposizione al sole, bagno caldo, freddo, attività fisica e stress, può persistere per settimane o addirittura mesi. L'eruzione cutanea scompare senza lasciare traccia.

In alcuni pazienti, sullo sfondo dell'eruzione cutanea o dopo la sua scomparsa, si può notare un danno articolare. L'affetto simmetrico delle articolazioni principalmente del ginocchio, della caviglia, interfalangee, metacarpo-falangee è caratteristico. La sindrome del dolore dipende dalla gravità della malattia e può essere debole o forte, rendendo difficile muoversi autonomamente, le articolazioni sono gonfie, dolorose, calde al tatto. Il decorso della poliartrite è benigno.

Nell'analisi del sangue nel periodo di eruzione, vengono rivelati lieve anemia, bassa conta dei reticolociti, in alcuni casi - neutropenia, trombocitopenia e aumento della VES [6]. Per una diagnosi più accurata, è possibile utilizzare la PCR (siero, liquido cerebrospinale, puntato di midollo osseo, biopsia cutanea, ecc.) Per determinare il DNA del parvovirus. Il metodo ELISA viene anche utilizzato per determinare il livello di anticorpi specifici nel siero del sangue: le IgM nel siero del sangue del paziente vengono rilevate contemporaneamente all'insorgenza dei sintomi della malattia (il 12-14 ° giorno dopo l'infezione), il loro livello raggiunge un massimo al 30 ° giorno, quindi diminuisce durante 2-3 mesi. Dopo 5-7 giorni dal momento delle manifestazioni cliniche dell'infezione da parvovirus, compaiono le IgG, che persistono per diversi anni [7].

Non esiste una terapia eziotropica specifica per l'infezione da parvovirus. A seconda della forma clinica, viene eseguita la terapia della sindrome.

Esantema improvviso
L'esantema improvviso (sin.: infanzia di Roseola, sesta malattia) è un'infezione acuta dell'infanzia causata dall'herpesvirus di tipo 6, meno spesso di tipo 7 e accompagnata da esantema maculopapulare che si verifica dopo una diminuzione della temperatura corporea. Il virus dell'herpes simplex di tipo 6 è stato inizialmente isolato e identificato nel 1986 in pazienti con malattie linfoproliferative, e nel 1988 è stato dimostrato che questo tipo di virus è l'agente eziologico dell'esantema improvviso. L'infezione causata dal virus dell'herpes umano di tipo 6 è un problema urgente nella pediatria moderna, che è associata alla sua diffusa prevalenza: quasi tutti i bambini vengono infettati prima dei 3 anni e mantengono l'immunità per la vita [8, 9]. Con questa malattia, la stagionalità viene chiaramente espressa: più spesso l'esantema improvviso viene registrato in primavera e in autunno.

Il periodo di incubazione è di circa 14 giorni. La malattia inizia in modo acuto con un aumento della temperatura corporea. Febbre febbrile, dura 3-5 e talvolta 7 giorni, accompagnata da intossicazione, ingrossamento dei linfonodi cervicali e occipitali, iniezione della faringe e delle membrane timpaniche. Spesso c'è iperemia ed edema della congiuntiva delle palpebre, che danno al bambino un aspetto "assonnato" e si risolvono il primo giorno di esantema.

Dopo una diminuzione della temperatura corporea, meno spesso il giorno prima o il giorno dopo, appare l'esantema. L'eruzione cutanea appare prima sul tronco e poi si diffonde al collo, agli arti superiori e inferiori, raramente sul viso. Rappresentato da punti arrotondati e papule fino a 2-5 mm di diametro, di colore rosa, circondato da una corolla bianca, pallido quando viene premuto. Gli elementi dell'eruzione cutanea raramente si fondono e non sono accompagnati da prurito. La durata dell'eruzione cutanea va da alcune ore a 3-5 giorni, dopo di che scompaiono senza lasciare traccia [10, 11]. Una caratteristica della malattia è che, nonostante la malattia, il benessere del bambino non soffre molto, l'appetito e l'attività possono persistere. Nell'analisi clinica di sangue, leucopenia e neutropenia, si nota la linfocitosi, è possibile rilevare cellule mononucleari atipiche e trombocitopenia. Il corso di un esantema improvviso è benigno, incline all'auto-risoluzione.

La diagnosi di "roseola" nella maggior parte dei casi non causa difficoltà e di solito viene stabilita sulla base di un tipico quadro clinico. La diagnostica sierologica può essere utilizzata per confermare la diagnosi, ma molti bambini con infezione primaria non sviluppano il livello di IgM richiesto per la determinazione [12]. Inoltre, la maggior parte delle persone di età superiore ai 2 anni ha anticorpi del virus dell'herpes simplex di tipo 6 e sono necessari sieri accoppiati per la verifica: il rilevamento di un quadruplo aumento del titolo di IgG al virus dell'herpes simplex di tipo 6 o una transizione da un risultato negativo a uno positivo conferma la diagnosi. È anche possibile utilizzare la PCR, che può rilevare il virus nei tessuti (nel sangue, nella saliva).

La malattia è soggetta all'auto-risoluzione e nella stragrande maggioranza dei casi non richiede un trattamento specifico.

Mononucleosi infettiva
La mononucleosi infettiva è una malattia infettiva acuta causata da virus del gruppo dell'herpes, molto spesso EBV, ed è caratterizzata da una condizione febbrile, angina, linfonodi ingrossati, fegato e milza, linfocitosi, comparsa di cellule mononucleari atipiche nel sangue periferico [13].

L'EBV è onnipresente nella popolazione umana e colpisce l'80-100% della popolazione mondiale [14, 15]. La maggior parte dei bambini viene infettata all'età di 3 anni e l'intera popolazione all'età della maggioranza. L'incidenza massima si osserva a 4-6 anni e nell'adolescenza. Stagionalità espressa - con un picco primaverile e un leggero aumento ad ottobre. L'incidenza aumenta ogni 6-7 anni..

Il periodo di incubazione varia da 2 settimane a 2 mesi. Il complesso principale dei sintomi comprende i seguenti sintomi principali:

  • febbre;
  • un aumento delle dimensioni dei linfonodi periferici, in particolare del gruppo cervicale;
  • danno all'orofaringe e al rinofaringe;
  • un aumento delle dimensioni del fegato e della milza;
  • cambiamenti quantitativi e qualitativi nelle cellule mononucleari nel sangue periferico.

    La malattia nella maggior parte dei casi inizia in modo acuto, con un aumento della temperatura corporea a numeri elevati. Di solito, l'intero complesso dei sintomi si svolge entro la fine della prima settimana. Le prime manifestazioni cliniche sono: aumento della temperatura corporea; gonfiore dei linfonodi cervicali; sovrapposizione sulle tonsille; difficoltà nella respirazione nasale. Entro la fine della prima settimana dall'esordio della malattia, nella maggior parte dei pazienti, un fegato e una milza ingrossati sono già palpabili, nel sangue compaiono cellule mononucleari atipiche.

    Oltre al complesso principale dei sintomi, con la mononucleosi infettiva, si notano spesso vari cambiamenti nella pelle e nelle mucose, che compaiono all'altezza della malattia e non sono associati all'assunzione di farmaci. Un sintomo quasi costante è il gonfiore del viso e il gonfiore delle palpebre, che è associato alla linfostasi, che si verifica quando il rinofaringe e i linfonodi sono interessati. Inoltre, l'enantema e le petecchie appaiono spesso sulla mucosa della cavità orale. Nel mezzo della malattia, si osservano spesso varie eruzioni cutanee. L'eruzione cutanea può essere punteggiata (scarlatta), maculopapolare (morbillo), orticaria, emorragica. L'eruzione cutanea appare nel 3-14 ° giorno della malattia, può durare fino a 10 giorni ed è risolta senza lasciare traccia. Una caratteristica distintiva è la sua alta intensità nelle aree acrale, dove di solito si fonde e dura più a lungo. L'esantema non prude e scompare senza lasciare traccia.

    È impossibile non menzionare un'altra manifestazione molto caratteristica della mononucleosi infettiva: la comparsa di un'eruzione cutanea dopo la somministrazione di antibiotici della serie di penicilline [16]. L'eruzione cutanea si verifica, di regola, il 3-4 ° giorno dall'inizio dell'assunzione di antibiotici, si trova principalmente sul tronco, rappresentato dall'esantema maculopapulare che si fonde (carattere simile al morbillo). Alcuni elementi dell'eruzione cutanea possono essere più intensamente colorati al centro. L'eruzione si risolve da sola senza peeling e pigmentazione. Un punto importante è che questo esantema non è una manifestazione di una reazione allergica a un farmaco: i pazienti sia prima che dopo l'infezione da EBV possono tollerare bene i farmaci antibatterici della penicillina. Questa reazione non è completamente compresa ed è attualmente considerata come un'interazione tra un virus e un farmaco. Le caratteristiche distintive di tale eruzione cutanea sono le seguenti:

  • l'eruzione cutanea non dovrebbe apparire il primo giorno di assunzione del farmaco;
  • la reazione si sviluppa spesso dopo il ritiro dell'antibiotico;
  • nessun segno di infiammazione allergica;
  • dopo il recupero, i pazienti tollerano bene questo farmaco.

    La mononucleosi infettiva nella maggior parte dei casi procede senza intoppi, senza complicazioni. La malattia termina in 2-4 settimane. In alcuni casi, dopo questo periodo, persistono manifestazioni residue della malattia..

    La terapia etiotropica della mononucleosi infettiva non è stata completamente sviluppata. In forme moderate e gravi, possono essere utilizzati farmaci di interferone ricombinante (viferon), induttori di interferone (cicloferone), immunomodulatori con effetto antivirale (isoprinosina) [17, 18]. Principalmente, viene utilizzata la terapia patogenetica e sintomatica [19, 20].

    Esantema da enterovirus
    L'infezione da enterovirus è un gruppo di malattie causate da virus del genere enterovirus, caratterizzato da sindrome da intossicazione e polimorfismo delle manifestazioni cliniche [21]. Esistono due tipi principali di lesioni cutanee nelle infezioni da enterovirus: esantema di enterovirus e malattia mano-piede-bocca (foto 2).

    Foto 2. Malattia "mani, piedi e bocca"

    L'esantema da enterovirus può essere causato da vari tipi di enterovirus e i sintomi differiscono a seconda dell'eziologia. Esistono tre tipi di esantema enterovirale:

  • esantema simile alla corteccia;
  • esantema di roseoliform (esantema di Boston, esantema di epidemia);
  • esantema di enterovirus generalizzato.

    L'esantema simile al nucleo si verifica principalmente nei bambini piccoli. La malattia inizia in modo acuto, con un aumento della temperatura corporea, mal di testa, dolore muscolare. Quasi immediatamente, compaiono iperemia dell'orofaringe, iniezione di sclera, spesso all'inizio della malattia sono possibili vomito, dolore addominale e feci molli. Il 2-3 ° giorno dall'inizio del periodo febbrile, un esantema diffuso diffuso appare allo stesso tempo su uno sfondo di pelle invariato. L'eruzione cutanea si trova sempre sul viso e sul tronco, meno spesso su braccia e gambe, può essere chiazzata, maculopapolare, meno spesso petecchiale, la dimensione degli elementi è fino a 3 mm. L'eruzione cutanea persiste per 1-2 giorni e scompare senza lasciare traccia. Allo stesso tempo, la temperatura corporea diminuisce.

    L'esantema di Roseoliform (malattia di Boston) inizia anche acutamente, con un aumento della temperatura a cifre febbrili. La febbre è accompagnata da intossicazione, mal di gola e mal di gola, anche se quando si esamina l'orofaringe, non ci sono cambiamenti significativi, ad eccezione di un aumento del modello vascolare. In casi semplici, la febbre dura 1-3 giorni e scende bruscamente alla normalità. Contemporaneamente alla normalizzazione della temperatura, appare l'esantema. Ha l'aspetto di macchie rosso-rosate arrotondate di dimensioni comprese tra 0,5 e 1,5 cm e può essere localizzato in tutto il corpo, ma è più abbondante su viso e petto. Sugli arti, specialmente nelle aree aperte, l'eruzione cutanea può essere assente. L'eruzione cutanea persiste per 1-5 giorni e scompare senza lasciare traccia [22].

    L'esantema erpetiforme generalizzato si presenta in presenza di immunodeficienza ed è caratterizzato dalla presenza di una piccola eruzione vescicolare. La differenza dall'infezione da herpes è l'assenza di raggruppamento di vescicole e opacità del loro contenuto.

    Una delle varianti locali dell'esantema enterovirale è una malattia che colpisce la pelle delle mani e dei piedi, la mucosa della cavità orale - la cosiddetta malattia delle mani, dei piedi e della bocca (sinonimo: sindrome dell'afta epizootica, pemfigo virale delle estremità e cavità orale). Gli agenti causali più comuni di questa malattia sono i virus Coxsackie A5, A10, A11, A16, B3 e enterovirus di tipo 71 [23, 24].

    La malattia si verifica ovunque, soprattutto i bambini di età inferiore ai 10 anni sono ammalati, tuttavia ci sono casi di malattie tra gli adulti, in particolare i giovani. Come con altre malattie enterovirali, si verifica più spesso in estate e in autunno..

    Il periodo di incubazione è breve, da 1 a 6 giorni, prodromico - inespressivo o assente. La malattia inizia con un leggero aumento della temperatura corporea, moderata intossicazione. Possibili dolori addominali e sintomi del tratto respiratorio. Quasi immediatamente, l'enantema appare sulla lingua, sulla mucosa della guancia, sul palato duro e sulla superficie interna delle labbra sotto forma di alcune macchie rosse dolorose, che si trasformano rapidamente in vescicole con una corolla eritematosa. Le vescicole si aprono rapidamente con la formazione di erosioni gialle o grigie. L'orofaringe non è interessata, il che distingue la malattia dall'erpangina [25]. Poco dopo lo sviluppo dell'enantema, 2/3 dei pazienti sviluppano eruzioni simili sulla pelle dei palmi, delle piante dei piedi, delle superfici laterali delle mani e dei piedi, meno spesso sui glutei, sui genitali e sul viso. Proprio come le eruzioni cutanee in bocca, iniziano come punti rossi che si trasformano in vesciche ovali, ellittiche o triangolari con una corolla di iperemia. Le eruzioni possono essere singole o multiple [26].

    La malattia è facile e si risolve da sola senza complicazioni entro 7-10 giorni. Tuttavia, va ricordato che il virus viene secreto fino a 6 settimane dopo il recupero [27, 28].

    La diagnostica dell'esantema dell'enterovirus è complessa e comporta la valutazione dei sintomi clinici della malattia insieme ai dati della storia epidemiologica e alla conferma obbligatoria del laboratorio (isolamento dell'enterovirus dai materiali biologici, aumento del titolo anticorpale) [29].

    Il trattamento è principalmente sintomatico. L'uso di interferoni ricombinanti (viferon, reaferon), interferonogeni (cycloferon, neovir), immunoglobuline con un titolo anticorpale elevato può essere richiesto solo per il trattamento di pazienti con forme gravi di encefalite enterovirale [30].

    Pertanto, il problema delle malattie infettive accompagnate da esantema rimane rilevante fino ad oggi. L'elevata prevalenza di questa patologia nella popolazione richiede una maggiore attenzione da parte dei medici di qualsiasi specialità..